Ciclismo Paralimpico, Lorena Ziccardi agli Assoluti di IvreaVersione stampabile


immagine sinistra
CAMPOBASSO - E' il momento della verità! Dopo aver trascorso gli ultimi mesi ad allenarsi in maniera metodica, dalle 3 alle 4 volte a settimana macinando non meno di 30 km a seduta, Lorena Ziccardi si prepara al debutto nel ciclismo paralimpico che conta. Sabato 23 e domenica 24 giugno, infatti, ad Ivrea si svolgeranno i Campionati italiani Assoluti di ciclismo paralimpico e Lorena, con la maglia della Maniga Paracycling Team di Campobasso, sarà impegnata sia nella prova a cronometro sia in quella in linea nella categoria C2. Mesi di duri allenamenti sulle strade abruzzesi agli ordini di Luca Pizzi, un oro in linea e un argento a crono alla Paralimpiade di Londra 2012, oltre a quattro ori mondiali, che si dovranno trasformare nella cosiddetta gara perfetta. "Tutti mi stanno tranquillizzando per questo mio esordio nel ciclismo e tutti mi hanno ribadito a chiare lettere che non è il momento di guardare il cronometro ma di arrivare al traguardo e di effettuare una gara perfetta secondo le mie attuali forze e possibilità. Saranno due gare strane per me visto che sono l'unica atleta in Italia ad essere stata inserita nella categoria C2. Sarà la cosiddetta sfida contro me stessa, contro le mie paure e contro i miei limiti di ciclista neofita. L'obiettivo resta comunque e soprattutto dare continuità alla crescita e alla maturazione sportiva/atletica che ho avviato da qualche mese in sella ad una bici. Avere l'opportunità di partecipare agli Assoluti di Ivrea per me, che fino a qualche mese fa non sapevo neanche andare in bici, è per me già una grande vittoria. Riuscire a tagliare il traguardo in ambedue le gare senza cadere e senza particolari problemi sarà come scalare una montagna altissima e assaporare la dolce brezza della vittoria - ha commentato Lorena Ziccardi -". Lorena insieme ai suoi compagni di squadra della Maniga Paracycling Team di Campobasso partiranno alla volta di Ivrea, vicino Torino, giovedì 22 giugno per poi prendere parte alla gara di cronometro di venerdì 23 che prenderà il via alle ore 16 e terminerà alle ore 18; mentre sabato 24 si svolgerà la gara in linea che prenderà il via alle ore 11.40 e terminerà alle ore 18.

I dettagli della competizione:

CRONOMETRO


Percorso


Percorso che inizia in costante e leggera discesa fino a Lombardore e prosegue in leggera ascesa poi fino all'arrivo. La prima parte presenta diversi attraversamenti cittadini con diverse svolte e tratti pavimentati in pavé. Da segnalare il tratto tra San Francesco al Campo e Leinì (Loc. Tedeschi) su strada a carreggiata ridotta e piuttosto tortuoso. Si prosegue su strade ampie e rettilinee fino all'arrivo. Da segnalare un breve strappo all'interno dell'abitato di Foglizzo.


Ultimi km


Ultimi 3 km inizialmente sulla circonvallazione di Caluso (strada ampia e ben pavimentata) seguiti dall'ingresso in città sostanzialmente rettilineo fino all'arrivo. Ultimi 250 m su pavè in leggera salita al termine della quale è posto il traguardo largo 7 m (pavè).


IN LINEA


Percorso


Percorso che si divide in 3 parti: una prima parte ondulata di avvicinamento da Asti fino a Castellamonte dove si attraversano le colline astigiane e si entra nel Canavese. Si percorrono strade mediamente larghe e si attraversano diversi centri abitati con i comuni ostacoli dell'arredo urbano (rotatorie, spartitraffico, dossi...). Dopo Castellamonte si affronta la salita di Castelnuovo Nigra (Moris) che presenta pendenze pedalabili e brevi tratti mediamente ripidi. Segue una discesa impegnativa e veloce fino a Baldissero Canavese che precede un ulteriore tratto ondulato caratterizzato da alcuni brevi strappi prima del primo passaggio sulla linea di arrivo. Si affronta quindi un circuito di 21.3 km da ripetere 4 volte. Il circuito presenta la prima parte in salita su strada di media larghezza, ben pavimentata e piuttosto tortuosa. Gli ultimi 2 km di salita (La Serra) presentano pendenza sempre oltre il 10% con punte del 15%. Dopo lo scollinamento la strada scende con pendenze non elevate (da segnalare due gallerie) per ampi tornanti fino alla statale ss. 26 dove iniziano gli ultimi km pianeggianti.


Ultimi km


Ultimi 7 km prevalentemente rettilinei su strada ampia e ben pavimentata. Negli ultimi 2 km si segnalano alcune svolte cittadine in Ivrea che portano alla retta di arrivo di 130 m in asfalto di larghezza 7 m.



15/06/2017

Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Novembre  >>
LMMGVSD
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930

IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico