Primi big e primi titoli italiani assegnati sulla pista del Lancellotta. La Caironi si conferma campionessa italiana sui 100 metri, Andrea Lanfri sui 100 maschiliVersione stampabile


immagine sinistra
ISERNIA - Una giornata tipicamente estiva ha accolto i migliori rappresentanti dell'atletica paralimpica d'Italia che dalle ore 9.30 di questa mattina sono scesi sulla pista del Lancellotta di Isernia per conquistare il titolo di Campione d'Italia nelle differenti discipline. L'organizzazione curata dalla Nai Isernia e dalla Fispes nazionale e portata avanti sul campo di gara dagli oltre 80 volontari è stata perfetta assicurando a tutti i partecipanti e ai loro accompagnatori una prima trance di giornata di gare ottimale nei più minimi particolari. Un discreto pubblico, formato anche da famiglie e da diversi bambini, ha parzialmente riempito gli spalti della tribuna coperta del Lancellotta. Sul campo di gara tutti hanno profuso il massimo impegno per giungere quantomeno al gradino più basso del podio. Tutti, dai nomi più conosciuti per le medaglie conquistate a livello olimpico alle future promesse, sono giunti ad Isernia per ottenere il massimo, andando ben oltre i propri limiti. Il messaggio che giunge a chiare lettere dalla pista del Lancellotta è che lo sport è uguale per tutti, nessuno escluso. Lo sport ha solo ricadute positive e nessuna controindicazione, anzi! Come ben sottolineato dal Presidente della Regione Molise Frattura durante la conferenza stampa di presentazione è il migliore dei "medicinali" naturali che ci possa essere. Ovviamente gli occhi dei presenti erano tutti puntati sul duo "amiche/rivali" Martina Caironi/Monica Contrafatto in sfida sui 100 metri femminili. Le due campionesse olimpiche non hanno affatto deluso le aspettative sul campo di gara. Campionesse anche e soprattutto al di fuori del campo di gara. Ambedue, sia la Cairoli sia la Contrafatto, sono state molto disponibili sia con le varie troupe televisive sia con i tifosi e gli spettatori con i quali si sono piacevolmente intrattenute a scambiare quattro chiacchiere. Esempi di donne, di atlete che vanno al di la del confine di una pista di atletica.


03/06/2017

Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Novembre  >>
LMMGVSD
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930

IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico