Europei di Worcester, l'Italia esce a testa alta dal confronto con la TurchiaVersione stampabile


immagine sinistra
CAMPOBASSO - Terza sconfitta consecutiva per Ziccardi e compagne all'Europeo di Worcester ma contro la Turchia si è vista una Italia differente, più organizzata, più motivata ed autrice di una prova comunque molto positiva. Sul pronti e via l'equilibrio è rimasto inalterato fino al sesto minuto del primo quarto quando la Turchia si sblocca e segna il primo canestro. Le azzurre di coach Di Giusto scendono in campo con un atteggiamento nettamente diverso dalle prime due gare e gli effetti di questa sicurezza mentale si vedono in maniera evidente sul parquet. L'Italia è presente palla su palla, pressa le turche in tutte le zone del campo ed ogni cestista da il meglio di se. Ottimo anche il possesso palla e il cambio di marcia che in diversi momenti mette in difficoltà la difesa turca. Una bella prestazione dell'Italia ed una bella partita da vedere tra due quintetti che non hanno lesinato nulla sul campo di gara: l'impegno è stato massimo da ambedue le parti. Lorenza Ziccardi, dal canto suo, ha giocato tutta la partita, tranne il secondo quarto, ha lottato come una leonessa soprattutto sotto canestro dove ha recuperato diversi ribalzi sia in attacco sia in difesa incrociando spesso e volentieri le ruote della carrozzina con quelle delle avversarie. Tutti aspetti positivi che fanno ben sperare per il proseguo dell'Europeo e per il futuro di un gruppo che come più volte detto è stato costruito per arrivare ad Euro 2017 come una delle favorite alla vittoria finale. Il vero nemico dell'Italia di quest'oggi è stato il ferro del canestro. Se tutti i ferri colpiti dalle azzurre fossero stati canestri validi a questo punto staremmo a raccontare un match diverso, molto probabilmente ad esultare a fine gara sarebbero state Ziccardi e compagne. L'unico aspetto negativo che si è rilevato quest'oggi è stato la poca precisione nei tiri sotto canestro che di fatto ha reso vana tutta la mole di gioco e di schemi orditi anche in perfetto sincronismo da Ziccardi e compagne. Un difetto di precisione che non ha escluso nessuna delle atlete scese in campo e che, di fatto, ha dato il la alla differenza tra Italia e Turchia. Comunque un plauso va fatto a tutta la squadra, tecnici compresi, per quello che hanno fatto vedere nella palestra dell'Università di Worcester, tanto è vero che oggi rispetto alle prime due uscite si è sentito echeggiare in maniera più preponderante l'incitamento "Forza Italia" sugli spalti del PalaSport, segno evidente che anche i pochi tifosi italiani presenti hanno apprezzato l'impegno e l'abnegazione delle azzurre. " Il grande rammarico che abbiamo sono tutti quei canestri che abbiamo sbagliato e che, a conti fatti, forse potevano regalarci la prima vittoria. Resta comunque il fatto che giorno dopo giorno stiamo crescendo come squadra e come gruppo e di questo ne siamo contente. La strada è davvero lunga ma se continuiamo ad allenarci con questa intensità non dovrà passare troppo tempo per essere all'altezza quantomeno delle squadre più competitive d'Europa. Ora come ora l'obiettivo che ci poniamo, oltre a quello di migliorarci ogni giorno sempre di più, è quello di evitare nella maniera più asosluta l'ultimo posto in classifica - ha dichiarato Lorena Ziccardi -". Domani le azzurre affronteranno la Gran Bretagna alle ore 17.30 ora italiana. Diretta streaming su http://euro2015.uk/euros/index.cfm/schedule/.

Tabellino:
Italia - Turchia 20-42
1° quarto 02-11
2° quarto 06-24
3° quarto 10-36
4° quarto 20-42



31/08/2015

Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Novembre  >>
LMMGVSD
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930

IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico