Sabato e domenica al PalaUnimol si disputeranno le finali nazionali della coppa Italia di torball maschile. Il Molise sarą rappresentato dalla formazione de I Guerrieri della LuceVersione stampabile


immagine sinistra

CAMPOBASSO - «L'esempio è la determinazione di questi ragazzi e dell'allenatrice Procaccini non può che fungere da sprono a tutti noi della grande famiglia del Cip nel proseguire la nostra mission, vale a dire la promozione e divulgazione dello sport paralimpico su tutto il territorio regionale. Traguardi come quello della conquista della serie A e la partecipazione alle finali nazionali della coppa Italia di torball sono vere ed autentiche perle dell'espressione sportiva del Molise. Grazie a loro e a tanti altri nostri atleti paralimpici molti disabili si stanno avvicinando alla pratica sportiva». Così Donatella Perrella , presidente del Cip Molise, ha aperto i lavori della conferenza stampa di presentazione delle finali di coppa Italia che si svolgeranno oggi pomeriggio e domani mattina presso il PalaUnimol a Campobasso. «Questi ragazzi mi hanno donato e donano a tutti coloro che li osservano giocare dele forti emozioni quasi indescrivibili. Il loro merito è quello di essersi messi a completa disposizione per organizzare diversi incontri nelle scuole del capoluogo di regione per promuovere la loro disciplina sportiva. La loro forza è stata quella di riuscire a catturare in maniera quasi totale l'attenzione sia degli alunni sia dei loro docenti promuovendo così la vera cultura dell'integrazione a fatti e non a parole. Come delegato regionale della Fispic, poi, vorrei annunciare ufficialmente che il nostro prossimo obiettivo sarà quello di costituire in regione anche la prima squadra di goalball e di proseguire nel nostro percorso di formazione di arbitri e tecnici di torball - ha dichiarato Umberto Anzini -». Alla conferenza era presente anche il presidente del Coni Molise, Guido Cavaliere. «I risultati sportivi conquistati da Mariella e dai suoi ragazzi sono il frutto di passione, volontà e dedizione verso una disciplina molto avvincente. Tutto il popolo molisano è orgoglioso di voi e del meraviglioso gruppo che siete riusciti a costituire. Il vostro impegno incondizionato verso lo sport è un perfetto esempio di percorso educativo e formativo che dovrebbe essere seguito anche da altri sport. I vostri risultati sportivi sono eccezionali e di caratura nazionale essendo voi entrati a pieno titolo tra le migliori formazioni del nostro Paese con l'ingresso in serie A e l'approdo nelle finali di coppa Italia, manifestazione che proprio grazie a voi e alle vostre imprese sportive approda per la prima volta a Campobasso e in Molise. La vostra ascesa nel torball italiano mi ricorda da vicino l'esempio di determinazione, di volontà, di dedizione e di serietà di un mio carissimo amico che purtroppo ci ha lasciato da poco. Sto parlando di Pietro Mennea. Voi come Pietro avete lavorato duramente e sistematicamente per raggiungere dei traguardi eccelsi nelle rispettive discipline. Voi come Pietro siete delle persone fantastiche prima di essere atleti professionisti. Quello che fate su di un campo è un punto di riferimento per tutti perché tramite lo sport riuscite anche a porre l'attenzione degli altri l'aspetto più profondo e sociale dello sport che unisce e non divide e che riesce ad abbattere qualsiasi tipo di barriera, di ostacolo o di handicap. Complimenti a voi e al vostro meraviglioso gruppo». Trento, vincitore dello scudetto 2013, Colosimo Napoli, vincitrice più volte della coppa Italia, Augusta, Latina, Campobasso, saranno queste le squadre che domani pomeriggio, a partire dalle ore 15.00, e domenica mattina, a partire dalle ore 8.30, si contenderanno il trofeo tricolore al PalaUnimol. «Cercheremo di fare del nostro meglio per regalare un nuovo sogno ai nostri sostenitori. Le gare di domani e domenica per noi saranno un primo e vero assaggio con la serie A di prima fascia visto l'elevato tasso tecnico e tattico dei nostri avversari. Mi auguro che attraverso questa manifestazione aumenti il numero delle persone che si possano avvicinare al nostro sport - ha spiegato Giuseppe Celli capitano de I Guerrieri della Luce -».



22/03/2013

Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Novembre  >>
LMMGVSD
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930

IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico