Tutto pronto per accogliere "90' per un sorriso" Versione stampabile


immagine sinistra

CAMPOBASSO - Venerdì 10 giugno alle ore 20.30 sul rettangolo verde del Nuovo Romagnoli a Campobasso ci sarà il debutto ufficiale della Nazionale italiana Maestri di sci che si confronterà con la Nazionale italiana Attori TV in una partita di benefica. L'intero incasso, infatti, sarà devoluto al comitato regionale del CIP Molise per l'acquisto di attrezzatura sportiva e per il sostegno economico degli atleti paralimpici che prendono parte ai campionati nazionali. La presentazione ufficiale dell'evento si è svolta nel pomeriggio presso la sala conferenze del CONI Molise alla presenza di illustri ospiti quali il presidente dell'Unione Italiana Ciechi del Molise, Marco Condidorio, il Tutore dei Minori della Regione Molise, la Dottoressa Nunzia Lattanzio, il coordinatore del settore educazione fisica dell'Ufficio Regionale Scolastico, il professor Giuseppe D'Elia. "Eventi come quello organizzato da Adriano Iaverone ci danno la possibilità di educare le persone ed in particolar modo le giovani generazioni concependo lo sport come un vero e proprio strumento sociale attraverso il quale poter inviare un messaggio di solidarietà e di condivisione. Finalmente anche in Molise si è aperto l'orizzonte sportivo per le persone che hanno qualche problema - ha rimarcato il presidente del CONI Molise Guido Cavaliere -. Non amo usare la parola disabile perché ognuno di noi ha delle criticità, ma amo parlare di persone a prescindere. Attraverso eventi simili a quello della partita del 10 giugno possiamo avere l'opportunità di educare i nostri giovani, un insegnamento che, però, non deve rimanere solo legato ad un semplice evento ma che deve far parte del quotidiano di ognuno di noi. Debbo fare i miei più sentiti complimenti ad Adriano Iaverone per l'organizzazione della partita di beneficenza, ma soprattutto al CIP Molise e al suo presidente per la sua azione difficile ma fantastica che sta portando avanti su tutto il territorio regionale. Come CONI Molise saremo sempre a completa disposizione per il supporto e l'organizzazione di simili eventi che possano divulgare un messaggio educativo e di sensibilizzazione delle coscienze di tutti quanti noi". Entusiasta è apparso il presidente del CIP Molise Donatella Perrella. "Mi corre l'obbligo di ringraziare diverse persone che da sempre ci sono vicine e che in questo ultimo periodo ci hanno dato una grande mano. Prima di tutto debbo ringraziare Adriano Iaverone che ha pensato a noi per questa lodevole iniziativa. Questo ci inorgoglisce e ci fa pensare che stiamo lavorando bene su tutto il territorio molisano. Sono eventi che, senza dubbio, danno una notevole visibilità e riscontro al CIP Molise, ma la partita del 10 giugno è anche in perfetta sintonia con quanto il CIP ha come obiettivo primario - ha rimarcato la Perrella -, vale a dire far praticare ai diversamente abili quotidianamente l'attività sportiva. Lo sport è un segno di uguaglianza per tutti e attraverso l'attività motoria il disabile può uscire dall'isolamento e confrontarsi con il mondo esterno. Un ringraziamento particolare va al 118, alla sezione molisana degli Alpini, all'associazione amici del 112 che nella serata di venerdì ci daranno una concreta mano". Partecipe dell'evento anche l'assessore comunale allo sport Pasquale Colarusso. "Era da tempo che lo stadio Romagnoli non si apriva ad eventi simili e per questo debbo ringraziare la società del Nuovo Campobasso Calcio per essersi messa a completa disposizione. Se la gara si potrà svolgere regolarmente su di un campo perfettamente falciato è merito della società rossoblù e del presidente Capone che ha sposato in pieno l'obiettivo della manifestazione. E' un evento molto importante non solo per Campobasso ma per l'intera regione - ha affermato Colarusso - e mi auguro che tanta gente possa gremire gli spalti dello stadio andando ben oltre la capienza limite delle quattromila unità". Un saluto molto sentito è stato portato anche dalla dottoressa Anna Favi. "Come società non potevamo che aderire ad un simile evento. Il presidente Ferruccio Capone è molto vicino a simili iniziative ed è sempre disponibile a dare una concreta mano a che ne ha più bisogno. Attraverso lo sport noi adulti possiamo trasmettere un messaggio positivo ale giovani generazioni, vale a dire i valori più puri come generosità, lealtà, trasparenza, amicizia che sono insiti nello sport con la S maiuscola. I nostri ragazzi devono diventare prima uomini e poi atleti - ha sottolineato la Favi - e questo gravoso compito spetta a noi adulti. Eventi come quello promosso da Adriano Iaverone mi colpiscono nel profondo del mio cuore. In tale ottica ho presentato da poco alla Regione Molise un progetto a caratura nazionale denominato "Diversamente Sportivi" sulla possibilità di mettere a norma al 100% tutti gli stadi di calcio. Ci sono diversi fondi a disposizione dei Comuni per l'accessibilità completo degli stadi a qualsiasi tipo di disabile che voglia essere spettatore di un evento calcistico. Mi auguro che questo progetto possa concretizzarsi al più presto". Prezioso il contributo offerto dal presidente dell'UIC Molise Marco Condidorio. "I disabili hanno potenzialità e capacità pari a quelle degli altri. Lo sport è uno degli strumenti che possono rendere concreta la parità con i cosiddetti normodotati. Noi non vogliamo che la società veda il disabile come un peso ma come una persona che ha la capacità di produrre per la crescita del suo Paese. Attraverso lo sport è possibile comunicare questo messaggio. Ognuno deve svolgere il proprio ruolo di cittadino in base alle proprie possibilità - ha concluso Condidorio -. Il disabile deve essere visibile nel quotidiano e non solo in eventi simili a quello di venerdì perché il disabile fa parte della società civile e lavorativa di questo Paese come tutti gli altri. Ben vengano, dunque, manifestazioni come quella promossa da Adriano Iaverone per il messaggio di solidarietà in essa contenuto".
I biglietti potranno essere acquistati presso i punti vendita situati nei due centri commerciali della città di Campobasso, Leclerc e Monforte, e presso i negozi "Maestro Sport" in via Mazzini e "Timberland" in via Veneto. La prevendita sarà comunque attivata allo stadio Nuovo Romagnoli prima della gara.
PER ULTERIORI INFORMAZIONI SI PUO' CONTATTARE L'ORGANIZZAZIONE AL 338.4865305



06/06/2011

Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Novembre  >>
LMMGVSD
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930

IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico