Basket in carrozzina giovanile, presentata la due giorni della Final Four scudetto che si svolgerā al PalaUnimol di CampobassoVersione stampabile


immagine sinistra
CAMPOBASSO - Per la prima volta in assoluto la Final Four scudetto di basket in carrozzina giovanile si svolgerà nel centro-sud Italia. Il merito di un simile e prestigioso risultato va ascritto alla società della Fly Sport Inail Molise ed in particolar modo al vice Presidente Sabrina Simpatico che è stata il vero e proprio cuore pulsante della macchina organizzativa. Macchina organizzativa che ha avuto un valido supporto nella figura del Delegato regionale della Fipic, Umberto Anzini. Un risultato storico, lo abbiamo ribadito, frutto senza dubbio alcuno dell'elevata stima che la Fipic nazionale ripone nella società della Fly Sport Inail Molise e nel suo staff dirigenziale che negli anni ha saputo dimostrare sul campo e con i fatti la solidità e la professionalità dei suoi diversi componenti: atleti, tecnici, dirigenti. Padrone di casa e cerimoniere della conferenza stampa è stato il Delegato regionale della Fipic, Umberto Anzini. "Sono orgoglioso che Campobasso ospiterà per la prima volta in assoluto una finale nazionale di pallacanestro in carrozzina categoria Giovanile. Un ringraziamento di cuore a gli atleti e dirigenti della Fly Sport Molise, ed in primis a Sabrina Simpatico che ha voluto fortemente questa manifestazione nel nostro Molise ed a tutti coloro che, a vario titolo, con impegno e passione, hanno contribuito alla realizzazione di questo evento sportivo. Un grazie infinito alla FIPIC ed al suo presidente Fernando Zappile che ha concesso l'organizzazione di questo sentito appuntamento dando fiducia e riconoscenza ai nostri sforzi. Un benvenuto a Campobasso a tutte le atlete, gli atleti, tecnici e dirigenti delle squadre impegnate presso la bellissima struttura sportiva dell'Università degli Studi del Molise in questi due giorni da vivere con intensità e spirito di sana competizione. L'augurio è che tutti possano raggiungere il risultato massimo ed ottenere le meritate soddisfazioni. Campobasso ed il Molise di sicuro faranno da adeguata cornice e si faranno apprezzare per la bellezza dei luoghi e per l'unicità della accoglienza". A seguire, poi, l'intervento del presidente del Cip Molise, Donatella Perrella. "A nome del Comitato Italiano Paralimpico esprimo grande soddisfazione nel vedere il Molise confermarsi cornice all'altezza di un evento di rilevanza nazionale come quello delle Final Four di Pallacanestro in carrozzina. Un doveroso ringraziamento va alla Fipic che ha concesso l'organizzazione di questo prestigioso evento sportivo alla città di Campobasso. Complimenti agli organizzatori, in primis alla Fly Sport Inail Molise per la tenacia manifestata e la grande passione che li guida. Ancora una volta lo sport paralimpico protagonista per regalare a tutti noi un momento di crescita. Lo sport è uno degli strumenti più efficaci per favorire la crescita psicologica, emotiva, sociale, oltre che fisica dei nostri giovani per una formazione che educhi e che includa. Rivolgo un cordiale saluto a tutti gli atleti, tecnici e dirigenti delle squadre impegnate a contendersi lo scudetto in questi due giorni augurando loro di vivere questa meravigliosa esperienza soprattutto come un momento di verifica e crescita personale, perché la vera sfida è sempre con noi stessi. In bocca al lupo a tutti". Presente alla conferenza stampa anche il Direttore dell'Inail Molise, Rocco Del Nero. "Oggi stiamo festeggiando un grande momento di sport e di coinvolgimento emotivo. Mi sento di cuore di ringraziare i ragazzi della Fly Sport Inail Molise che con il loro impegno hanno permesso a noi dell'Inail di poter compiere in pieno uno degli aspetti più importanti che porta avanti il nostro istituto, vale il prendersi cura dei nostri iscritti non solo a livello burocratico ma anche e soprattutto a livello umano e sociale. I miei predecessori hanno aderito con grande entusiasmo al sostegno dello sport paralimpico molisano e con il medesimo impegno oggi sto portando avanti un compito che ha una valenza formativa molto elevata". Non è mancata la presenza delle massime autorità sportive e istituzionali, il Sindaco di Campobasso nonché Presidente della Provincia di Campobasso, Antonio Battista, il Presidente del Coni di Campobasso, Antonio Rosari, l'assessore allo Sport del Comune di Campobasso, Marilina Rubino, il Responsabile del settore educazione fisica dell'USR Molise, Giuseppe D'Elia, il Responsabile del PalaUnimol, Marco Sanginario, che hanno portato il proprio saluto sottolineando l'elevata valenza sportiva, culturale, promozionale e sociale dell'iniziativa. Umberto Anzini, poi, in qualità di Delegato regionale Fipic ha letto il messaggio di saluto del presidente della Fipic nazionale, Fernando Zappile, che sarà presente a Campobasso nell'intera giornata di domenica 22 aprile. "Non c'è un'occasione migliore della Final Four del Campionato Giovanile per avvicinarsi ad un mondo capace di catturare e di affascinare chiunque ami lo sport, nel senso più autentico del termine: la pallacanestro in carrozzina ha il grande pregio di incarnare l'essenza della competizione agonistica ma anche il più sincero e positivo valore dell'integrazione, in campo (dove ogni atleta è funzionale e determinante al successo del collettivo più di ogni altro sport di squadra), così come sugli spalti, dove gli spettatori fin dai primi minuti della propria prima partita non possono fare altro che innamorarsi e legarsi a questo mondo. E nel Campionato Giovanile questi sentimenti vengono ancor più rinforzati dal vedere impegnati sul parquet ragazzi che rappresentano il futuro, giovani atleti che hanno superato di slancio gli ostacoli che la vita ha deciso di mettere sul loro cammino e che con un gesto tecnico, un canestro, una stoppata, una vittoria o una sconfitta sanno essere di esempio e insegnamento verso chi li osserva. E' questo l'invito che faccio agli spettatori di questa Final Four: lasciatevi travolgere da questi valori, innamoratevi e fate innamorare di questo sport. Ed è con questo spirito che sono convinto opereranno anche gli organizzatori di questo torneo, che con tanta passione e impegno, ma anche con estrema professionalità, per onorare al meglio il ricordo del grande Roberto Marson, alla cui figura la Federazione ha deciso con estrema convinzione di dedicare il torneo da ormai diverse stagioni. Sono convinto che l'organizzazione locale saprà rendere omaggio alla sua figura con professionalità e competenza, fornendo alle squadre partecipanti e a tutti i presenti un contesto privilegiato per apprezzare un evento che è immagine ideale di ciò che lo sport dovrebbe sempre essere. Aggiungo quindi il mio personale in bocca al lupo a tutti i protagonisti coinvolti nell'organizzazione, a cui confermo il sostegno e la stima della Federazione tutta". A concludere la conferenza stampa il vice Presidente della Fly Sport Inail Molise, nonché deus ex machina della kermesse tricolore, Sabrina Simpatico. "Ospitare un evento di portata nazionale nella nostra piccola regione è una grande soddisfazione. Far conoscere e divulgare la pallacanestro in carrozzina è un obiettivo che la Fly Sport Inail Molise si è prefissata come impegno sociale e di integrazione. Campobasso, terra ancora vergine di questo sport, ospiterà le quattro squadre più forti in Italia a livello giovanile: 48 atleti, allenatori e accompagnatori vi emozioneranno dando prova di grande agonismo. Sono piccoli atleti ma capaci di grandi cose, per cui rivolgo un invito a tutti per venire a conoscere e ammirare questo spettacolare e competitivo sport. Ringrazio la Federazione Italiana Pallacanestro in Carrozzina per aver dato fiducia alla nostra società sportiva, che milita nel campionato nazionale di serie B per l'organizzazione della Final Four. Colgo l'occasione per ringraziare tutti coloro che ci hanno aiutato e che hanno creduto in noi e in questo progetto. Vi aspettiamo in tanti, sarà uno spettacolo che vi affascinerà e che non dimenticherete facilmente. Devo fare un ultimo e speciale ringraziamento a mio figlio Andrea". A contendersi lo scudetto le formazioni dell'UnipolSai Briantea 84 Cantù, de Le Iene Padova Millenium, dei Giovani e Tenaci Roma, nelle cui fila milita il play-guardia termolese Andrea Brandimarte, della Polisportiva I Bradipi Circolo Dozza Bologna. La formula prevede una Final Four ad eliminazione diretta, con accoppiamenti stabiliti dall'ordine di arrivo nella stagione regolare: la capolista Bradipi Circolo Dozza Bologna se la vedrà con la quarta classificata, Giovani e Tenaci Roma (Sabato 21 aprile ore 15.30); l'altra semifinale (sabato 21 Aprile ore 17.30) sarà tra la testa di serie numero 2 UnipolSai Briantea 84 Cantù e Le Iene Padova Millennium Basket. Domenica 22 Aprile sono previste le finali 3°-4° posto alle ore 9:30 e la finalissima per aggiudicare lo scudetto alle ore 11:30. Alle ore 15.00, poi, si giocherà il match di serie B tra la Fly Sport Inail Molise e il Don Orione Roma. Inoltre sabato mattina a partire dalla ore 9.30 ci sarà un incontro con le scolaresche molisane di atleti e tecnici della Fipic.

Il programma della Final Four:

Sabato 21 aprile

ore 9:30-11:00 Palaunimol Il basket in carrozzina incontra le scuole di Campobasso". Atleti, tecnici e dirigenti delle varie rappresentative dimostreranno agli studenti di vari Istituti alcuni fondamentali del gioco e illustreranno le regole della Pallacanestro in carrozzina

ore 15:30 Semifinale Palaunimol I Bradipi Circolo Dozza Bologna vs Giovani e Tenaci Roma

ore 17:30 Semifinale Palaunimol UnipolSai Briantea 84 Cantù vs Padova Millennium Le Iene

Domenica 22 aprile

ore 9.30 Finale 3°- 4° posto
ore 11.30 Finale 1° - 2° posto
A seguire premiazione

ore 15.00 incontro serie B nazionale Fly Sport Inail Molise vs Don Orione Roma



18/04/2018

Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Novembre  >>
LMMGVSD
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930

IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico