Europei sitting volley, l'Italia esce sconfitta dal match contro la CroaziaVersione stampabile


immagine sinistra
CAMPOBASSO - Nell'Europeo maschile, sempre in corso di svolgimento a Porec, gli azzurri di Emanuele Fracascia sono stati battuti 3-0 (25-11, 25-23, 25-12) dai padroni di casa della Croazia. La nazionale Italiana dopo aver faticato nel primo set, nel secondo ha mostrato buone cose sfiorando una difficile rimonta. Nel terzo, invece, i croati hanno subito allungato non concedendo agli azzurri possibilità di rientro. Il ko tiene fermi i ragazzi di Fracascia a quota zero punti in classifica e per la qualificazione decisiva sarà la sfida di domani 8 novembre (ore 17.45) contro la Polonia. "Siamo dispiaciuti di aver esordito con una sconfitta - il commento del Ct Emanuele Fracascia - i ragazzi, però, hanno fatto vedere buone cose. Il secondo set è stato davvero emozionante, perché nonostante lo svantaggio siamo andati vicinissimi a compiere una bella rimonta. Bisogna ammettere che la Croazia ci è ancora superiore, noi adesso dobbiamo ripartire dagli aspetti positivi perché l'Europeo è appena iniziato." Ovviamente emozionato il giovane termolese Emanuele Di Ielsi che per la prima volta ha calcato il proscenio internazionale del sitting volley. Il suo ingresso in campo sull'8-6 per la Croazia nel primo set. Poi Emanuele si è sciolto e ha giocato egregiamente anche negli altri set commettendo solo un paio di errori in ricezione e giocando come sua consuetudine in maniera brillante in difesa, tanto da ricevere un plateale complimento del Ct Fracascia per un suo recupero spettacolare proprio in difesa in zona 5. "Non nego che quando il Ct mi ha chiamato per entrare in campo l'adrenalina era a mille. Primo partita ad un Europeo dopo neanche un anno di allenamenti! Che dire il cuore è arrivato fino in gola! Pian piano, poi, grazie anche al supporto dei miei compagni, la tensione è andata scemando e mi sono concentrato di più sul mio ruolo, il libero, e sui compiti che dovevo svolgere e che avevo provato in allenamento. Resta il rammarico per la sconfitta ma la nostra squadra è cresciuta moltissimo, aspetto quest'ultimo che ci è stato fatto notare anche dai nostri amici della Croazia che alla fine del match ci hanno fatto i complimenti per il gioco espresso in campo. Oggi sarà una dura giornata di allenamenti perché, domani alle ore 17.45, ci aspetta l'incontro cruciale per il nostro cammino nell'Europeo contro la Polonia. Malgrado la battuta di arresto all'esordio il morale è alto e siamo pronti a giocarci il tutto per tutto con l'obiettivo della qualificazione alla fase successiva, vale a dire i quarti di finale - ha commentato Emanuele Di Iesli -". La formula degli Europei maschili, infatti prevede che le prime classificate di ogni pool si qualificheranno ai quarti finale dove affronteranno una delle seconde classificate (tramite sorteggio) ad esclusione di quella già affrontata nel girone. Le restanti cinque formazioni verranno inserite in un unico raggruppamento e si contenderanno i posti dal 9° al 13°.


07/11/2017

Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Novembre  >>
LMMGVSD
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930

IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico